Assemblea della Consulta Regionale per i problemi della disabilità e dell’handicap

ASSEMBLEA DELLA CONSULTA REGIONALE PER I PROBLEMI DELLA DISABILITA’ E DELL’HANDICAP (L.R. 03.11.2003, n. 36)

6 novembre 2012 ore 10,00

Sala Rame – sede Lazio Service

 

 

Sintesi

 

 

La Consulta regionale per la tutela dei diritti della persona con problemi di disabilità e di handicap, istituita con Legge regionale 03.11.2003 n.36, costituisce per la Regione Lazio organo primario di consultazione e di promozione per il pieno inserimento della persona con disabilità nella vita sociale e lavorativa.

 

Ai sensi dell’art. 3 comma 1 della suddetta Legge i rappresentanti delle organizzazioni e delle associazioni designati a partecipare ai lavori della Consulta devono essere rinnovati ogni tre anni.

 

Si è proceduto a detto rinnovo con  Decreto presidenziale n T 00289 del 13/08/2012  e con successivo Decreto T00366 del 31.10.2012 di integrazione della composizione della Consulta.

 

Con l’assemblea del 6 novembre sono state espletate le operazioni di voto per il rinnovo degli organi della Consulta: Presidente e 15 componenti del Comitato Direttivo (secondo il regolamento votato nell’assemblea straordinaria del 17.2.2004).

 

Il risultato dell’elezione degli organi è poi oggetto di una determinazione concernente la presa d’atto.

 

 

Componenti della Consulta

 

L’art. 2 della legge regionale n. 36/2003 stabilisce che la Consulta sia composta da:

a)     un rappresentante per ciascuna delle associazioni previste dalla legge regionale 24.05.1990, n. 58 e successive modifiche;

b)     un rappresentante per ciascuna delle organizzazioni iscritte all’albo previsto dalla legge regionale 28.04.1983, n. 24 e  successive modifiche;

c)     un rappresentante per ciascuna delle organizzazioni di volontariato iscritte  nel registro di cui alla legge regionale 28.06.1993, n. 29 e successive modifiche, le quali abbiano svolto attività prevalenti nel settore della disabilità e dell’handicap per almeno due anni al momento della richiesta di designazione di cui all’art. 3 della legge;

d)     un rappresentante per ciascuna delle associazioni e dei relativi coordinamenti iscritti nel registro di cui alla legge regionale 01.09.1999, n. 22 e successive modifiche, le quali abbiano svolto attività prevalenti nel settore della disabilità e dell’handicap per almeno due anni al momento della richiesta di designazione di cui all’art. 3 della legge.

 

 

Risultato delle votazioni del 6 novembre 2012

 

PRESIDENTE

  GUIDO TRINCHIERIU.F.H.A. Onlus UNIONE FAMIGLIE HANDICAPPATI

 

 

CONSIGLIO DIRETTIVO

  AQUILANI  ITALOA.N.M.I.C.   ASSOCIAIZONE NAZIONALE MUTILATI E INVALIDI CIVILIBARLAAM   DINOA.V.I. AGENZIA PER LA VITA INDIPENDENTE ONLUSBELLAFEMINA  FRANCESCAA.N.I.E.P. ASSOCIAZIONE PROMOZIONE E DIFESA DEI DIRITTI SOCIALI E CIVILI DEGLI HANDICAPPATICANALI  ANNAASSOCIAZIONE CIECHI AZZURRACHINCA  MARIOASSOCIAZIONE MALATI DI RENI ONLUSCASTRICIANO  GIAMPIEROVIA LIBERA ASSOCIAZIONE NAZIONALE PER I DIRITTI DELL’UTENZA DEBOLECOLONNA  ALESSANDRALEGA ARCOFOCHETTI  FOSCOA.N.M.I.L. ASSOCIAZIONE NAZIONALE MUTILSATI ED INVALIDI DEL LAVOROGREGORI   LUCIA  RITAINSIEME OLTRE  IL  MUROMATARRESE  SABINA ANTONIETTAA.R.P.A. ASSOCIAZIONE ITALIANA PER LA RICERCA SULLA PSICOSI E L’AUTISMOPALUMBO  DONATELLAA.N. F.F.A.S.  ROMA ONLUS ASSOCIAZIONE FAMIGLIE DI PERSONE CON DISABILITA’ INTELLETTIVA E/O RELAZIONALERAMPIONI  CARLOA.I.P.D. ASSOCIAZIONE ITALIANA PERSONE DOWN SEZIONE DI ROMAROMEO  ROBERTOA.N.G.L.A.T. ASSOCIAZIONE NAZIONALE GUIDA LEGISLAZIONE HANDICAPPATI TRASPORTIVENTURA  ANNITAU.I.C. ONLUS  UNIONE ITALIANA DEI CIECHI E DEGLI IPOVEDENTI

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.